ACCEDI
U.S.I.

Informazioni e Prenotazioni

06/32868.1

Assistenza Servizi On-line 06/32868.234

Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:00


Il tumore della prostata

Cos'è il tumore della prostata?

Il tumore prostatico è il più frequente tumore maligno tra gli uomini, circa il 30% degli uomini di oltre 50 anni di età presenta prove istologiche di questa patologia e la percentuale aumenta con l’invecchiare della popolazione. La causa è sconosciuta. Gli uomini con un parente di primo grado (padre, fratello) affetto da carcinoma della prostata hanno una probabilità doppia di sviluppare la stessa malattia, e tale probabilità aumenta fino a 9 volte qualora i parenti di primo grado siano due. Circa il 70% degli adenocarcinomi ha origine nella zona più esterna della prostata, facilmente raggiungibile dal dito esploratore 

Diagnosi del tumore prostatico.

I pazienti che presentano aumento del livello del PSA e/o alterazioni palpabili con il dito nel retto vengono in genere sottoposti a Risonanza Magnetica Multiparametrica prostatica ed eventuale  Biopsia prostatica Fusion per porre una precisa diagnosi e per programmare così un attento iter terapeutico.

I sintomi principali sono:

Prevenzione del tumore prostatico.

Una alimentazione corretta ricca di zinco, vitamine e licopene e povera di grassi, l’esplorazione rettale associata al dosaggio ematico del P.S.A. almeno una volta l’anno aiutano a fare prevenzione in questa patologia che se diagnosticata precocemente può essere trattata agevolmente.

Terapia del tumore prostatico.

Il trattamento è basato sulla stadiazione istologica del tumore, sull’età e sulle condizioni generali del paziente. Se la patologia è confinata alla ghiandola il trattamento chirurgico rappresenta la scelta principale. Le alternative sono rappresentate da radioterapia, ormonoterapia e terapie palliative.