ACCEDI
Logo USI

La Risonanza Magnetica cardiovascolare

07/11/2022

La Risonanza Magnetica cardiovascolare è una procedura diagnostica strumentale per immagini che permette di visualizzare la morfologia delle camere cardiache e dei grandi vasi ad esse collegati nonchè l’attività del muscolo cardiaco nel dettaglio, registrando il suo movimento in una sequenza di “scatti” (frames) riproducibili sotto forma di video-film. Questa metodica è, quindi, capace di fornire informazioni morfo-funzionali estremamente dettagliate, che consentono di valutare le condizioni di salute dell’apparato cardiovascolare e di rilevare eventuali anomalie o malformazioni, congenite o acquisite. 
 
La Risonanza Magnetica (RM) cardiovascolare rappresenta attualmente lo strumento diagnostico più efficace ed affidabile per valutare le dimensioni, la morfologia e la funzionalità del muscolo cardiaco e dei grandi vasi ed e’ indicata per la diagnosi o il monitoraggio di patologie e condizioni quali:
 
  • Malformazioni cardiache congenite o acquisite
  • Aritmie (alterazioni del ritmo cardiaco)
  • Cardiomiopatie primitive o secondarie 
  • Infarto miocardico in fase subacuta o cronica
  • Miocarditi
  • Disfunzioni e/o ingrandimenti delle camere ventricolari
  • Patologie del pericardio (la sottile membrana che avvolge il cuore)
  • Malattie, disfunzioni e/o malformazioni dell’aorta o di altri vasi collegati con il cuore o dell’apparato valvolare.
Ultimamente, la vasta gamma di protocolli di acquisizione presenti nelle apparecchiature di Risonanza Magnetica delle sedi U.S.I. Piazza Vittorio in Via Machiavelli, 22 e U.S.I. Lido di Ostia (Villa del Lido) in Viale del Lido, 3 si è ampliata con l’introduzione del cosiddetto “mapping miocardico”, che permette la valutazione quantitativa pixel per pixel dei “tempi di rilassamento” T1-T2 del miocardio. 


Risonanza Magnetica cardiovascolare
Figura 1 - Paziente con dolore toracico e tachicardia post-infezione da COVID-19: in alto immagini asse corto ed asse lungo acquisite in fase post-contrasto tardiva, in cui si apprezzano aree nastriformi di “late gadolinium enhancement” (LGE) a livello miocardico/pericardico (frecce rosse) associate a minima quota di versamento pericardico (frecce blu); in basso immagini asse corto di “mapping miocardico” che dimostrano aumento dei tempi di rilassamento T1-T2 come da edema tissutale.


Sulla base del “range” di normalità di questi valori è, quindi, possibile accertare eventuali deviazioni indicative di malattia anche quando tutti gli altri indicatori risultino nei limiti della norma. L’importanza di questa valutazione in termini diagnostici è facilmente comprensibile e si associa ad un grado di affidabilità molto elevato in quanto non operatore-dipendente (Figura 1).
 
 
 
Dott. Marcello De Santis
Cardio-radiologo
U.S.I. Piazza Vittorio - Via Machiavelli, 22
U.S.I. Lido di Ostia (Villa del Lido) - Viale del Lido, 3 

Per informazioni e prenotazioni:

CHIAMA IL CUP AL NUMERO 06/328681 CONTATTACI SU WHATSAPP

News

Open Day Allurion Program: dimagrire senza la chirurgia Open Day Allurion Program: dimagrire senza la chirurgia
Vieni a scoprire il palloncino gastrico Allurion per la perdita del peso senza chirurgia.
Adesso U.S.I. è anche a Lucca! Adesso U.S.I. è anche a Lucca!
I servizi del Gruppo U.S.I. sono da oggi disponibili anche nella città di Lucca.
In menopausa si può dimagrire! In menopausa si può dimagrire!
Scopri i cibi che ti aiutano a seguire un regime alimentare corretto per dimagrire durante la menopausa.
L’importanza della visita oculistica nella diagnosi, nella gestione e nel follow up delle malattie sistemiche L’importanza della visita oculistica nella diagnosi, nella gestione e nel follow up delle malattie sistemiche
Gli occhi offrono un quadro per interpretare segni e sintomi di molte delle patologie d’organo o sistemiche più diffuse.