ACCEDI
U.S.I.

Informazioni e Prenotazioni

06/32868.1

Assistenza Servizi On-line 06/32868.234

Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:00


MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata)-DEXA

Che cos’è la MOC?
 
La MOC (Mineralometria Ossea Computerizzata) misura la densità minerale ossea importante sia nella valutazione dei pazienti a rischio di osteoporosi che nella fase di controllo dell’efficacia del trattamento atto a prevenire le fratture.
 
A cosa serve?
 
E’ importante sottolineare quanto la Densitometria Ossea sia utile poiché l’osteoporosi può essere asintomatica fino a quando non si verifica la prima frattura; i fattori di rischio clinici per ridotta massa ossea non sono sufficienti per fare o per escludere una diagnosi di osteoporosi.
 
Come si esegue?
 
Il/la paziente viene fatto sdraiare supino/a sul lettino sopra un materassino che ne assicura il confort, la scansione viene effettuata a livello della colonna vertebrale (tratto lombare) e a livello del femore prossimale, la durata è di circa tre minuti  esponendo il paziente a una dose radiogena bassa, inoltre non necessita di alcuna preparazione specifica. Terminata la scansione il computer analizza i risultati dell’esame indicando il BMD (Bone Minneral Density) cioè la densità minerale ossea in grammi per centimetro, il T-score e lo Z-score.
Il T-score è un indicatore della densità minerale relativo all’ipotetico patrimonio massimo di calcio che si ha a 30 anni; indica la variazione rispetto alla media: la fascia (-1- +1) rappresenta i limiti della medi. Sono significativi valori inferiori a -1, perché indicano un valore di densità minerale che si discosta significativamente dalla media in senso negativo e quindi una ridotta mineralizzazione o una vera demineralizzazione.
Lo Z-score è un indicatore della densità minerale relativo alle persone di pari età, anche in questo caso sono significativi i valori inferiori a -1. Il T-score è il risultato chiave da tenere maggiormente presente in considerazione poiché si tratta di un valore assoluto; a seconda dei risultati si appartiene a uno dei tre gruppi definiti dell’OMS (Organizzazione Mondiale della Sanità): situazione di normalità (valori compresi  fra +1  -1), osteopenia ossia impoverimento dell’osso che però non raggiunge il grado definitivo di osteoporosi 
(valori compresi fra -1 e -2,49) e osteoporosi ossia ulteriore impoverimento che comporta un aumento significativo del rischio di fratture (valori  inferiori a -2,5).
 
Chi deve fare la MOC?
 
E’ indicata sia per gli uomini che per le donne che presentano i seguenti fattori di rischio:
 
  • precedenti fratture da fragilità o riscontro radiologico di fratture vertebrali;
  • riscontro radiologico di osteoporosi,
  • terapie croniche che possono favorire l’insorgenza di osteoporosi;
  • presenza di patologie a rischio di osteoporosi.
 
Per quanto riguarda le donne in menopausa sono considerate "a rischio" le donne che hanno la madre che ha avuto una frattura osteoporotica prima dei 75 anni; le donne che sono entrate in menopausa prima dei 45 anni; le donne che hanno una eccessiva magrezza.
 
L'indagine densitometrica è, inoltre, indicata in presenza di 3 o più fattori di rischio minori per le donne in menopausa:
 
  • età superiore a 65 anni 
  • familiarità con severa osteoporosi 
  • periodi superiori a 6 mesi di amenorrea premenopausale 
  • inadeguato apporto di calcio 
  • carenza di vitamina D 
  • più di 20 sigarette al giorno 
  • abuso di alcool.
 

Per informazioni e prenotazioni: Centro Unico 06/32868.1

Preparazione all'esame

La MOC DEXA non richiede nessuna preparazione, la dose di radiazione utilizzata per l'esame è bassissima, pertanto non ci sono assolutamente problemi a ripetere la MOC nel tempo.