ACCEDI
Logo USI

Informazioni, Prenotazioni e
Assistenza tecnica referti on-line

06/32868.1

Nuova terapia ad onde d’urto: da oggi meno dolorosa e sempre più efficace

Nuova terapia ad onde d’urto: da oggi meno dolorosa e sempre più efficace
Nei centri U.S.I., strutture sanitarie di eccellenza per la Fisioterapia, la Riabilitazione e la Diagnostica Ambulatoriale, è stata introdotta con successo una nuova terapia con onde d’urto a fuoco controllato, che rappresentano un innovativo approccio terapeutico, meno invasivo e doloroso. 
 
Si tratta di un nuovo macchinario ad onde d’urto, che consente un controllo ottimale dell’energia emessa, sviluppando la minima potenza possibile a livello superficiale, dove il paziente avverte più dolore e trasmettendo, nel contempo, potenze medio-alte a livello endogeno nei tessuti in profondità, con conseguente raggiungimento di obiettivi alti di guarigione sia per il trattamento delle infiammazioni miotendinee sia per le patologie muscolo-scheletriche.
In tal modo il paziente riesce a guarire avvertendo meno dolore e gli eventuali ematomi sono molto più contenuti per via della migliore distribuzione delle onde.
 
Per ottenere risultati soddisfacenti sono necessarie da 3 a 6 sedute, a seguito delle quali la sintomatologia dolorosa si allevia e la funzionalità articolare migliora. Ciascuna applicazione dura pochi minuti e varia a seconda della patologia, della sede anatomica da trattare e delle indicazioni che il medico fisiatra o ortopedico danno caso per caso.
 
Le indicazioni terapeutiche riguardano:
 
  • Epicondiliti/epitrocleiti;
  • Tendiniti calcifiche e non della spalla, spalla congelata, sindrome da impingement;
  • Tendiniti calcifiche e non del tendine achilleo, sia inserzionali che del ventre achilleo; 
  • Fasciti plantari (fibromatosi della fascia plantare);
  • Pubalgia, tendiniti inserzionali del muscolo retto femorale;
  • Fratture da stress con ritardo di consolidazione, pseudoartrosi;
  • Coxartrosi, borsiti trocanteriche;
  • Patologie Sportive legate ai muscoli (distrazioni muscolari, contratture, dolore da fibrosi e ossicalcificazioni post-traumatiche);
  • Indurazio penis (e disfunzioni erettili); 
  • Inestetismi della cellulite e adiposità localizzate.
 
MECCANISMO D’AZIONE
La suddetta terapia agisce come micro-massaggio che stimola alcune reazioni biologiche con effetti anti-infiammatorio, anti-edemigeno e anti-dolorifico, oltre a rinnovare il microcircolo. Riduce l'infiammazione articolare ed aumenta l'iperemia locale, favorendo l'apporto di nutrienti ed il riassorbimento degli edemi; ha, inoltre, un elevato effetto antalgico, stimola la rigenerazione fisiologica dei tessuti e può, altresì, consentire di evitare un intervento chirurgico (vedi ritardo di consolidazione ossea).
 
CHE COSA SONO LE ONDE D'URTO
Si tratta di onde acustiche, impulsi sonori, quindi di natura meccanica, come tali non associati a caratteristiche di rischio di radioattività ma in grado di produrre una stimolazione meccanica diretta che trasmette una quantità di energia dosabile in base alla patologia da trattare.
Ogni terapia, inoltre, è personalizzata in funzione del singolo paziente: la valutazione funzionale pre e post- trattamento è costantemente monitorata da personale qualificato. 
 
CONTROINDICAZIONI
Sono controindicati a tale trattamento:
  • pazienti affetti da malattie oncologiche, anche pregresse, compresi i melanomi;
  • portatori di defibrillatori o pace-maker;
  • donne in stato di gravidanza;
  • pazienti con disturbi della coagulazione e pazienti in terapia con anticoagulanti;
  • pazienti con problemi cardiaci. 
 
Tale trattamento è, infine, da evitare sulle zone adiacenti l’encefalo, organi genitali, midollo spinale, polmoni, intestino, fegato.
 
 
 
Dott.ssa Gabriella Marsilli
Medico - Chirurgo
Specialista in Medicina Fisica e Riabilitativa
U.S.I. Prati - Via Virginio Orsini, 18 
U.S.I. Policlinico - Viale R. Margherita, 279



PRENOTA UNA VISITA

News

“Mal di primavera”: aiutiamo il nostro riposo notturno con una corretta alimentazione “Mal di primavera”: aiutiamo il nostro riposo notturno con una corretta alimentazione
Scopriamo come riposare meglio la notte ed essere più attivi di giorno.
Linfostasi e appoggio plantare Linfostasi e appoggio plantare
Per il riequilibrio posturale di dismetrie, dismorfismi del piede, compensazioni di problematiche a carico di ginocchio, anca, schiena.
L'asma bronchiale L'asma bronchiale
Il trattamento dell’asma deve essere personalizzato sul singolo paziente al fine di migliorare i sintomi respiratori e di ridurre il rischio di riacutizzazioni.
L’ipotiroidismo: quando la tiroide diventa “pigra” L’ipotiroidismo: quando la tiroide diventa “pigra”
Che cosa succede se la tiroide produce meno ormone? Quali sono gli esami da effettuare?