ACCEDI
Logo USI

Informazioni, Prenotazioni e
Assistenza tecnica referti on-line

06/32868.1

Visita senologica, perché è importante effettuarla?

Visita senologica, perché è importante effettuarla?
Che cos’è la visita senologica e come si svolge?
 
La visita senologica è l’esame clinico della mammella eseguito dallo specialista senologo e consiste nell’ispezione e palpazione del seno e delle stazioni linfonodali dei cavi ascellari. Viene effettuata senza l’ausilio di particolari strumenti ed è completamente indolore. Una prima parte della visita è dedicata a raccogliere la storia clinica della paziente, ottenendo informazioni utili sulla familiarità per tumore al seno, eventuali terapie ormonali, regolarità del ciclo mestruale e/o inizio della menopausa, gravidanze, patologie concomitanti e terapie farmacologiche in atto. Si prende, poi, visione della documentazione clinica fornita dalla paziente in merito agli esami strumentali eseguiti in passato fino ad arrivare ai più recenti.
 
 
A che cosa serve questo tipo di visita?
 
La visita senologica serve a verificare la presenza o meno di nodularità sospette o altri segni clinici che possano mettere in allarme lo specialista e che potrebbero anche richiedere ulteriori approfondimenti diagnostici. Serve, inoltre, a monitorare con controlli periodici il decorso di una patologia al seno già diagnosticata.
 
 
Quando effettuare la visita senologica?
 
La visita senologica va eseguita in caso di patologia mammaria con diagnosi già accertata; in caso di riscontro di lesioni nodulari o sospette agli esami strumentali e/o con l’autopalpazione; in presenza di secrezioni dal capezzolo, stati infiammatori e sintomatologia dolorosa. Tuttavia è bene sapere che la visita senologica non va eseguita solamente in caso di sospetto o insorgenza di un quadro patologico. Anzi, in assenza di malattia il momento della visita rappresenta il completamento dello screening per cancro al seno eseguito con Mammografia ed Ecografia mammaria. 
 
In particolare:
 
  • Intorno ai 30 anni è consigliato eseguire la prima visita senologica e l’ecografia mammaria. In caso di elevata familiarità per cancro al seno l’età si abbassa intorno ai 25 anni.
  • Dai 30 ai 40 anni è consigliato eseguire la visita senologica e l’ecografia mammaria ogni anno.
  • Dai 40 anni in poi è consigliato aggiungere la mammografia ai controlli annuali. 
 
Sono previste norme di preparazione?
 
Non sono previste norme di preparazione per sottoporsi ad una visita senologica. 
E’, in ogni caso, consigliabile che la paziente porti con sé tutti gli esami eseguiti e la documentazione già posseduta inerente il problema senologico.
 
 
 
Dott.ssa Anna De Santis
Specialista in Chirurgia Generale
Chirurgo Senologo
U.S.I. DOC 18 - Via V. Orsini, 18
Casa di Cura Marco Polo - Viale M. Polo, 41
 
 
 

PRENOTA UNA VISITA

News

“Mal di primavera”: aiutiamo il nostro riposo notturno con una corretta alimentazione “Mal di primavera”: aiutiamo il nostro riposo notturno con una corretta alimentazione
Scopriamo come riposare meglio la notte ed essere più attivi di giorno.
Linfostasi e appoggio plantare Linfostasi e appoggio plantare
Per il riequilibrio posturale di dismetrie, dismorfismi del piede, compensazioni di problematiche a carico di ginocchio, anca, schiena.
L'asma bronchiale L'asma bronchiale
Il trattamento dell’asma deve essere personalizzato sul singolo paziente al fine di migliorare i sintomi respiratori e di ridurre il rischio di riacutizzazioni.
L’ipotiroidismo: quando la tiroide diventa “pigra” L’ipotiroidismo: quando la tiroide diventa “pigra”
Che cosa succede se la tiroide produce meno ormone? Quali sono gli esami da effettuare?