ACCEDI
U.S.I.

Informazioni e Prenotazioni

06/32868.1

Assistenza Servizi On-line 06/32868.234

Dal lunedì al venerdì dalle 08:00 alle 17:00


Centro per il trattamento multidisciplinare della patologia del pavimento pelvico.

Centro per il trattamento multidisciplinare della patologia del pavimento pelvico.
Le patologie del pavimento pelvico sono di frequente riscontro e la loro incidenza aumenta progressivamente con l'età fino a raggiungere e superare il 35% della popolazione femminile oltre i 65 anni di età. La reale incidenza di tali disfunzioni è comunque sottostimata, in quanto spesso i pazienti non le riferiscono per vergogna o per pudore. L'esigua percentuale di pazienti che intraprendono un lungo percorso diagnostico-terapeutico per risolvere un disturbo a carico del pavimento pelvico, rivolgendosi a più specialisti, sospendono poi le visite in mancanza di una risposta terapeutica valida e per carenza di centri polispecialisti di riferimento sul territorio. 
 
Il pavimento pelvico è costituito da un'entità anatomo-funzionale di tre comparti anatomici che sono separati solo per convenzione medico-specialistica, ma cooperano in sinergia per svolgere più funzioni tra loro correlate: la funzione urinaria, fecale, sessuale, riproduttiva e della statica pelvica. 
 
Classicamente si riconoscono nel pavimento pelvico tre comparti anatomici:
  • anteriore: complesso uretro-vescicale e sue connessioni alla sezione vaginale anteriore;
  • medio: comprende lo scavo di Douglas, l'utero e la volta vaginale con il suo sistema legamentoso;
  • posteriore: che comprende l'ano-retto e le connessioni alla parete vaginale posteriore.
 
I principali disturbi correlati a patologie per compartimento anatomico comprendono:
  • anteriore: urgenza minzionale, pollachiura, incontinenza urinaria, incompleto svuotamento vescicale;
  • medio: prolasso uterino, dispareunia, anorgasmia, diminuzione della libido;
  • posteriore: emorroidi, rettocele, ragadi, fistole, incontinenza fecale, sindrome da ostruita defecazione.
 
Il Centro per il trattamento multidisciplinare della patologia del pavimento pelvico nasce per offrire al paziente, secondo una concezione fortemente innovativa, un punto di riferimento unico per una varietà di patologie che interessano la sfera proctologica, la sfera urologica e la sfera ginecologica.
Tali patologie, a lungo considerate “minori”, hanno sempre avuto una scarsa risposta da parte delle strutture sanitarie, obbligando i pazienti a lunghi e spesso infruttuosi percorsi.
 
Creato per rendere ancora più semplice per il paziente l’accesso ai percorsi di assistenza, rafforzare ulteriormente la collaborazione tra specialisti di discipline diverse e i medici di medicina generale, permetterà di affrontare secondo moderni criteri diagnostico-terapeutici le patologie che interessano la sfera proctologica (stipsi, patologia emorroidaria, prolasso rettale, rettocele, ragadi), la sfera urinaria (i vari tipi di incontinenza e prolassi della vescica), e la sfera ginecologica (prolasso uterino, dispareunia). Numerose e di differente complessità le patologie che il Centro sarà in grado di curare: dalla stipsi, all’incontinenza urinaria e fecale, dai prolassi genitali alle neoplasie anorettali, dalle cistiti recidivanti al dolore pelvico cronico. 
 
Il Centro si avvale di metodiche diagnostiche all'avanguardia (Rettosigmoidocolonscopia, Ecografia endorettale, Manometria sfinteriale, RMN Perineografia, Ecografia Endovaginale, Esame Urodinamico e Flussimetria, Cistouretrografia Minzionale) e offre al paziente le più moderne strategie terapeutiche (conservative, mini-invasive e chirurgiche, sia tradizionali che innovative).
 
Tra le proposte di alta qualità del Centro riveste un ruolo assolutamente determinante la terapia riabilitativa. Tali procedure, effettuate da fisioterapisti dedicati, costituiscono oggi degli indispensabili presidi e permetteranno di offrire un approccio terapeutico con altissime percentuali di risultato sulle patologie funzionali del pavimento pelvico (con esercizi per incrementare la forza dei muscoli del pavimento pelvico, la chinesiterapia pelvi-perineale, la biofeedback terapia e la stimolazione elettrica funzionale attraverso correnti elettriche bifasiche e sonde vaginali e anali).
 
Dott. Nicola Cavallari
Chirurgo Generale
U.S.I.-Piazza Vittorio Via Machiavelli, 22