U.S.I.
3906328681

Insulina a basso dosaggio per biorevitalizzare, biostimolare e tonificare viso e corpo.

Insulina a basso dosaggio per biorevitalizzare, biostimolare e tonificare viso e corpo.
Fino ad oggi ci siamo focalizzati, nel trattamento della medicina estetica del viso e del corpo, principalmente sullo strato della cute, ignorando l’importanza dello strato sottocutaneo, muscolare, legamentoso ed osseo.
 
Dal punto di vista topografico il nostro corpo ha i seguenti strati: cute, sottocute, strato muscolo-aponeurotico, legamenti di sostegno, periosto, fascia profonda ed osso.
 
Nel processo di invecchiamento del viso c’è una riduzione di spessore di tutti i segmenti elencati, tenendo presente che lo strato cutaneo del viso varia da 0,5 fino ad 1,5 mm, lo strato sottocutaneo, grasso superficiale da 3 a 6 mm, il grasso profondo da 6 a 20 mm, lo strato muscolo-aponeurotico superficiale e profondo da 6 a 20 mm, legamenti di sostegno periosto e fascia profonda qualche mm.
Nel processo di invecchiamento c’è anche una diminuzione del volume dell’osso dovuta ad un processo osteoporotico. 
Lo stesso processo involutivo accade non solo a livello del viso ma anche a livello del corpo.
Quindi possiamo capire quanto è importante utilizzare un trattamento biorevitalizzante, ristrutturante, tonotrofizzante del viso e del corpo su tutti i suoi strati: non solo cutaneo, ma anche adiposo, muscolare ed osseo.
 
La novità mondiale è l’utilizzo dell’Insulina a basso dosaggio addizionata a complessi molecolari, silicio organico, peptidi biomimetici, acidi grassi, sali minerali, acido ialuronico ed anti ossidanti.
Le ragioni per cui l’Insulina, farmaco della F.U. (Farmaceutica Ufficiale), può essere utilizzata per bioristrutturare i tessuti cutanei, adiposi, muscolari sono da ricercare in quelli che sono i suoi principali anabolismi ovvero LIPOGENESI, PROTIDOSINTESI e/o catabolismi ovvero INIBIZIONE DELLA PROTEOLISI, nella sua capacità di permettere il nutrimento cellulare, nella sua capacità di stimolare l’attività mitotica cellulare (dal libro RINGIOVANIMENTO CUTANEO - tecniche terapeutiche ambulatoriali, autore dr. prof. Vincenzo Varlaro. Edito da Ristampa Edizioni).
Da qui risulta l’importanza di trattare nel modo globale sia il viso che il corpo, trovando indicazione nella biorevitalizzazione, biostimolazione e tonificazione, viso, collo e decolleté, rassodamento del corpo, rimpolpamento del viso e rimodellamento del seno. 

E’ da notare che il bassissimo dosaggio dell’Insulina non interferisce in nessun modo con il nostro livello di glicemia nel sangue come neppure con il livello dell’Insulina nel sangue. Quindi anche i pazienti diabetici possono utilizzare tale trattamento senza avere alcuna controindicazione.
Nel trattamento iniettivo è sempre utile somministrare integratori nutrizionali orali a base di L-aminoacidi essenziali ed Aminoacidi collagenici, eventualmente anche calcio nei soggetti predisposti ad osteopenia, osteoporosi.

L’Insulina ha lo scopo di favorire il nutrimento delle cellule: glucosio, acidi grassi, aminoacidi, Ioni K+ e Po4-3, possono entrare nelle cellule grazie a tale ormone. 
Oggi siamo in grado di occuparci non soltanto dello strato della cute del viso e del corpo ma anche di tutto quello che può creare una buona struttura globale con una solida impalcatura, avendo un risvolto non solo estetico ma anche di salute globale della pelle, strato adiposo, muscolare, tendineo, osseo ed articolare.
 
Dott. Stefan Dima
Responsabile Reparto di Medicina Estetica
U.S.I.- Prati Via Virginio Orsini, 18
Tel. 06/32868.288-32868.1
Cell. 337/738696
e-mail: medestetica@usi.it