U.S.I.
3906328681

Risonanza Magnetica (1.5 Tesla)

Che cos'è la Risonanza Magnetica?

L’esame di risonanza magnetica (RM) è una tecnica di diagnostica per immagini che sfrutta l’energia dei campi magnetici e le fonti di radiofrequenza per ottenere immagini anatomiche. Questa metodica, non invasiva, consente di acquisire immagini con alta definizione delle diverse strutture anatomiche e capacità di differenziare i diversi tessuti. L'assenza di radiazioni ionizzanti la rende particolarmente adatta anche per la ripetizione di esami a breve distanza di tempo.  La qualità delle immagini è direttamente proporzionale all’incremento dell'intensità del campo magnetico dell'apparecchio (1.5 Tesla): a seconda delle esigenze diagnostiche, il medico seleziona l’apparecchiatura più appropriata per effettuare l’esame.

U.S.I. dispone di un’apparecchiatura in grado di erogare un campo magnetico di 1.5 Tesla, oltre ad una Risonanza Magnetica Aperta, che permette di ridurre l'impatto claustrofobico nei pazienti.

A che cosa serve la Risonanza Magnetica?

La risonanza magnetica può essere utilizzata per la diagnosi, la stadiazione e la valutazione della risposta al trattamento di alcuni tipi di tumore. 

Per informazioni e prenotazioni: Centro Unico 06/32868.1

Preparazione all'esame

Non è richiesto alcun tipo di preparazione né occorre alcuna particolare precauzione.

Nel caso di Risonanza Magnetica da eseguire mediante impiego del mezzo di contrasto sarà necessario rispettare un digiuno di sei ore rispetto all'orario dell'appuntamento ed effettuare i test di laboratorio relativi all'azotemia e alla creatinina. 

Quando è previsto l'uso di un mezzo di contrasto, le donne che allattano dovrebbero raccogliere e conservare prima dell'esame il latte necessario per le 24 ore successive all'indagine, da somministrare con il biberon per evitare il rischio che la sostanza passi al piccolo.

Il giorno dell'esame si consiglia infine di indossare indumenti senza ganci o bottoni automatici, spille, chiusure lampo o altre parti metalliche, che andrebbero in ogni caso tolti prima dell'esecuzione dell'indagine. Si consiglia di prestare molta attenzione anche ai punti metallici applicati in tintoria, che spesso restano attaccati alle etichette perché difficilmente visibili.

Occorre togliere gioielli e piercing, fermagli per capelli e cinture, occhiali e orologio, ma anche eventuali lenti a contatto, apparecchi per l'udito, protesi dentarie mobili, cinti sanitari, busti e parrucche. Non è consentito portare con sé cellulari, carte di credito o altre tessere magnetiche che potrebbero interferire con lo strumento di indagine.

In alcuni casi si richiede anche di rimuovere i cosmetici dal viso e dagli occhi.

La Cardio RM non si può eseguire in caso di:


Controindicazioni relative (da valutare con lo specialista):
  • Gravidanza 
  • Corpi estranei ferromagnetici in sede NON intracranica, endooculare e intravascolari 
  • Fili metallici di sutura post-craniotomia o post-sternotomia 
  • Protesi osteoarticolari (protesi d’anca, di ginocchio, etc) 
  • Impianti cocleari (richiesta compatibilità; consultare il proprio medico al riguardo) 
  • Stati ansiosi, claustrofobia, impossibilità a mantenere la posizione in clinostatismo (sdraiati) 
  • Peso corporeo superiore ai 120 Kg

 


Galleria fotografica